“Nous n’avons pas besoin de tuer pour survivre” – Philippe Stark, designer e architetto.

“Io amo spalancare le porte dell’universo umano”

Con questa frase Stark, parigino classe 1949, descrive la sua attività di designer, architetto e creatore “polimorfo” :

< Un vizio di famiglia!> afferma Stark, che eredita la voglia di “sognare e creare” dal padre, designer d’aerei. Al contrario del genitore però, Philippe non limiterà mai la sua area di lavoro, occupandosi di oggetti d’uso più disparato, dagli spazzolini da denti agli alberghi, mediante lo studio e l’utilizzo delle nuove tecnologie, con un occhio di riguardo per l’economia e il mondo in cui viviamo. In tempi non sospetti, ultimi anni ’70 dello scorso secolo, crea il catalogo “Good goods”, per i “non consumatori del futuro mercato consapevole di se”.

Inizia la sua visionaria carriera nel 1968, con una collezione di mobili gonfiabili. Da li sarà un continuo crescendo, con incarichi per le principali case di produzione di mobili e design italiane, come Alessi, Cassina, Driade, o Aprilia, per la produzione di “Motò”

motò Aprilia Motò, modello 2002

Nel 1976 si trasferisce negli Stati Uniti, dove vive e lavora per due anni, prima di tornare a Parigi, dove nel 1979 fonda “Philippe Stark Network”, studio responsabile di oggetti di culto quali il bollitore “st_HotBertaa” e “Juicy Saliff”, straordinario spremiagrumi, entrato ormai nell’immaginario comune, entrambi per Alessi. Entrambi gli oggetti sono oggi considerati simboli del cosidetto “Nuovo design Espressionista”.

starck01

Juicy Saliif (sx) e

Hot BertAA (dx)

Sulla medesima linea del non conformismo si basa l’attività architettonica di Stark. Ricordiamo uno dei padiglioni del museo Groningen nei Paesi Bassi, la fabbrica di Birra di Akasuka, Tokyo, con la sua Flamme d’Or al limite del kitsch, e gli appartamenti per Francoise Mitterand all’Eliseo, risalenti al 1982, oltre ad hotel tra New York, Beverly Hills e Hong Kong.

starckmuseum

Starck, Hudson Hotel bar II

Universe el Bistro

sls-hotel-beverly-hills-1 Hotel des Academies et des Arts in Paris France

Fabbrica di Birra Akasuka, padiglione del Museo di Groningen, Hotel Hudson a NY, piscina SLS hotel a Beverly Hills, Hotel des Academies e des Arts a Parigi.

philippestarck

Una rappresentativa immagine del designer, e di seguito, immagini random tratte dal sito ufficiale del Philippe Stark Network, http://www.starck.com. Visitatelo, per un’idea più completa dell’impressionante mole dei progetti sviluppati dal francese.

Il futuro? Sempre nell’ambito di “Good goods” viene sviluppato il concetto di ecologia democratica, con la creazione di turbine eoliche personali a prezzi accessibili.1987pastasedie

1983doctor_sonderbar 1979mac_gee

2007a1 starck05

2003miss_ka

starck04 1997politicaltshirts1

2005collection_la_vie

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: